Il termine “Industria 4.0” viene attualmente utilizzato in riferimento al grande cambiamento che sta interessando i processi produttivi nel complesso per indicare ciò che secondo molti verrà riconosciuto in futuro come la quarta rivoluzione industriale. Il concetto di industria 4.0 è basato sul concetto di produzione fortemente automatizzata e sull’utilizzo sempre maggiore dei dati disponibili per renderla più efficiente, interessando in modo più o meno marcato tutti i settori.

IL RAPPORTO TRA AUTOMAZIONE E LAVORO

Come già avvenuto in passato, l’aumento del livello di automazione nell’industria e l’evoluzione dei processi produttivi comporta necessariamente delle conseguenze sulla visione e l’organizzazione del lavoro. Il progressivo affidamento alle macchine dei lavori più semplici e ripetitivi implicherà la necessità di lavoro maggiormente qualificato, dando quindi maggiore importanza alla formazione ed alle competenze. Con l’industria 4.0 sarà infatti necessario avere personale specializzato in grado di gestire la componente automatizzata e di sfruttare i dati disponibili per organizzare i processi aziendali. Cambierà inoltre la composizione del mercato del lavoro, anche passando per la riduzione dei posti di lavoro nel breve periodo, ma con la possibilità di rientro di attività delocalizzate grazie al bisogno di competenze specifiche.

FORMAZIONE E INNOVAZIONE NELL’INDUSTRIA 4.0

Gli investimenti avranno un ruolo centrale in questo processo di cambiamento, da un lato per la necessità di nuove competenze in grado di adattarsi alle esigenze del mercato, dall’altro per la revisione dei processi produttivi in modo da sfruttare le tecnologie correnti per migliorare l’efficienza e la produttività. Come ogni fase di evoluzione del mercato, infatti, investire nell’aggiornamento di sistemi produttivi e competenze rappresenta l’unica via per mantenere la propria produttività, rischiando altrimenti di ancorarsi a tecnologie e conoscenze ormai superate. Proprio per questo motivo diversi governi, tra cui quello italiano, si stanno muovendo per supportare a livello finanziario queste necessità tramite incentivi legati agli investimenti in ricerca, formazione ed innovazione.

INDUSTRIA 4.0 NEL MONDO DEL PULITO

La portata globale di questo cambiamento comporta necessariamente delle conseguenze anche nel settore della pulizia professionale: se dal lato della produzione possono valere le considerazioni effettuate sull’industria in generale, vanno analizzate anche le necessità di rinnovamento in relazione alle modalità di distribuzione. In questo ambito la vendita tradizionale incentrata sul prodotto è ormai superata, poiché la grande quantità di informazioni a disposizione dei clienti permette loro di conoscere meglio l’offerta ma anche i propri bisogni, rendendo quindi necessario per i distributori uno spostamento verso servizi in grado di creare un maggiore valore aggiunto. La semplice vendita, nell’era dell’industria 4.0, potrebbe essere affidata a canali di vendita diversi da quelli fin qui utilizzati, concentrandosi maggiormente sulla vendita online e lasciando all’interazione umana la fase di analisi dei bisogni e progettazione di soluzioni. In questo senso, anche la figura del venditore subirà un forte cambiamento, divenendo un ruolo maggiormente specializzato che richiederà una maggiore attenzione alla raccolta ed all’utilizzo di informazioni da rielaborare per poi incontrare in modo migliore le esigenze dei clienti. La maggiore consapevolezza di questi ultimi, inoltre, comporta la necessità di una formazione più profonda per il venditore per permettere di rispondere con professionalità alle richieste della clientela.

IL CAMBIAMENTO COME OPPORTUNITÀ

 

Roberto Galli Consulting vede in questo momento di evoluzione del mercato globale una possibilità per migliorare i servizi offerti e sfruttare le tecnologie disponibili per renderli più efficienti ed aumentarne la qualità. La formazione e l’innovazione sono stati fin da principio un elemento fondamentale per la crescita di Roberto Galli Consulting ed ancora oggi essi sono alla base dello sviluppo e dei progetti futuri. Il passaggio all’industria 4.0 rappresenta una grande opportunità per le aziende in grado di prendere parte all’evoluzione del mercato consolidando il proprio business e sviluppando ulteriormente il proprio percorso aziendale.