Si parla da anni di macchine ad ozono, ma ci siamo accorti che c’è un po’ di confusione.
Le domande che spesso ci vengono poste sono: “Fa male alla salute?” “E’  davvero efficace?” “A cosa serve veramente?” “Ma inquina?”
Qui troverai finalmente delle risposte!

Cos’è l’ozono?

L’ozono è una molecola composta da 3 atomi di Ossigeno che si forma in prossimità di scariche elettriche, scintille e fulmini e non è immagazzinabile a causa della sua alta instabilità.
Possiede un altissimo potere ossidante ed è proprio questa caratteristica che lo rende un ottimo agente sterilizzante, disinfettante e purificante.

A cosa serve?

L’ozono in grado di distruggere alghe e batteri, inattiva virus ed ossida molti contaminati organici e inorganici come virus, acari, insetti, spore, muffe, sostanze chimiche dannose e fumo e odori, senza l’utilizzo di prodotti chimici.

Viene impiegato come agente sterilizzante, disinfettante e purificante dell’aria e dell’acqua, per la conservazione e lavorazione di prodotti alimentari, riutilizzo industriale o agricolo delle acque depurate, disinfezione degli impianti di climatizzazione.

Il Ministero della Salute con protocollo del 31 luglio 1996 n°24482 ha riconosciuto l’utilizzo dell’Ozono come Presidio Naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe e acari.  

In Europa l’utilizzo di Ozono ai fini alimentari è stato introdotto nel 2003, per la disinfezione e sterilizzazione durante i processi di imbottigliamento dell’acqua. Infatti la Direttiva 2003/40/CE della Commissione EFSA del 16 Maggio 2003 ha determinato l’elenco, i limiti di concentrazione e le indicazioni di etichettatura per i componenti delle acque minerali e delle acque sorgive.  

Il National Organic Program (NOP), cioè il nuovo regolamento per l’agricoltura biologica degli Stati Uniti, emanato dall’USDA, il Dipartimento di Stato per l’Agricoltura, ha approvato l’Ozono quale principio attivo per l’igienizzazione di superfici (plastiche e inox) a contatto diretto con alimenti senza necessità di risciacquo e senza nessun residuo chimico.  

La FDA (Food and Drug Administration), l’Ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, a convalida della compatibilità dell’Ozono con le attività umane, ammette l’impiego di Ozono come agente antimicrobico in fase gassosa o in soluzione acquosa nei processi produttivi di alimenti come carne, uova, pesce, formaggi, frutta e verdura. In particolare, riconosce l’Ozono come elemento GRAS (Generally Recognized As Safe), cioè come additivo alimentare secondario sicuro per la salute umana. 

Dove può essere utilizzato?

  • Nel settore pubblico come scuole, cinema, teatri, centri commerciali, uffici, sale meeting o biblioteche aiuta a purificare l’aria, creando un ambiente sano (pensate a quanti raffreddori ci prendiamo al lavoro).
  • Per il settore sanitario come ospedali, studi medici, dentistici, veterinari, sale d’attesa, case di riposo, industria chimica e farmaceutica ossida germi e batteri garantendone un abbattimento fino al 99% sia su superfici che su strumenti di lavoro.
  • Nel settore alimentare come celle frigorifere, banchi, vetrine, espositori, trasporti refrigerati, laboratori di lavorazione alimentare, aiuta a mantenere i cibi freschi più a lungo ed evitare l’ossidazione della carne, pesce o verdura, oltre a garantire l’igiene  lungo tutto il percorso della filiera alimentare.
  • Nell’Ho.re.ca permette di mantenere più igienici i luoghi di preparazione dei cibi, ma anche di eliminare gli odori sgradevoli che rimangono nei ristoranti, discoteche, negozi, camere d’albergo.
  • In abito privato come abitazioni, circoli, palestre, migliora la qualità dell’aria proteggendo bambini, adulti e anziani anche da agenti che potrebbero scatenare allergie come muffe, acari tracce di detersivi e polvere.

E’ un rischio per la mia salute?

L’ozono non è dannoso per la salute se in piccole quantità. Senza scendere in mille noiosi numeri, per evitare problemi è sufficiente che ne uomini ne animali domestici rimangano nell’ambiente durante il trattamento. Dopo 30 minuti, l’ozono tende ritrasformarsi in ossigeno azzerando i rischi per la salute.

Quali sono i vantaggi?

  • L’ozono è 150 volte più potente del cloro e agisce 3000 volte più velocemente senza l’utilizzo di prodotti chimici.
  • Dopo la pulizia “standard”, è possibile lasciar agire la macchina e continuare a lavorare negli altri ambienti, risparmiando tempo!
  • L’ozono, avendo un peso maggior dell’ossigeno, penetra in profondità tra le fibre dei tessuti.
  • E’ conforme a  D.lgs. 155/97 H.A.C.C.P.   e    D.lgs. 81/08 SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO.
  • Le norme internazionali ISO ed EMAS classificano l’ozono come GAS SICURO ED ECOLOGICO.
  • L’unico “residuo” che lascia è l’ossigeno.

 

vantaggi della macchina ad ozono


Se hai bisogno di informazioni aggiuntive su questo tema o se sei interessato ai trattamenti ad ozono  

contattaci immediatamente su info@erremme.it

oppure

clicca qui, compila il form e ti ricontattiamo noi